Pubblicazioni

Posted on

Antologia del concorso di poesia “il gran me e il piccolo me”

Antologia contenente tutti gli elaborati del concorso di poesia “il gran me e il piccolo me”, patrocinato dal Centro Studi PIIEC e SIMP sez. Porta Venezia di Milano. Prefazione di Tiziana Agazzi:

L’arte, in tutte le sue espressioni, ha uno straordinario comune denominatore, che non conosce barriere, ostacoli, è accessibile a tutti, non ha prezzo…: CI EMOZIONA.

Posted on

I protocolli terapeutici dell'EMDR

I protocolli terapeutici dell’EMDR di Marilyn Luber.
Questo è un libro da cui chiunque può trarre spunti interessanti per il proprio lavoro, ma che è specificamente rivolto ai terapeuti EMDR che vi troveranno una serie di procedure, protocolli e script da cui essere ulteriormente guidati, passo passo nell’applicazione di quanto appreso durante la formazione.

Posted on

Il linguaggio del corpo in psicoterapia

Il linguaggio del corpo in psicoterapia di Fausto Agresta.
Si ritiene che il dare particolare risalto alla dimensione corporea in psicoterapia, ove comunemente predomina la dimensione del mentale, costituisca una precisa scelta dettata dall’orientamento psicosomatista dell’autore.

Posted on

EMDR e dissociazione – L'approccio progressivo

“EMDR e dissociazione – L’approccio progressivo” Di Anabel González e Dolores Mosquera, Edizione italiana a cura di Giovanni Tagliavini e Antonio Onofri rappresenta lo strumento più avanzato per lo sviluppo e per la fruttuosa integrazione delle procedure EMDR nella cura, orientata alle fasi, di pazienti con disturbi dissociativi complessi.

Posted on

EMDR e terapia cognitivo-comportamentale nel trattamento del disturbo di panico: un confronto

Confrontare due trattamenti utilizzati nel disturbo di panico: EMDR, metodo evidence-based di provata efficacia nel disturbo da stress post-traumatico, e la terapia cognitivo-comportamentale (CBT), considerata a oggi il trattamento psicoterapeutico più efficace per questo disturbo. Metodo. È stata effettuata un’analisi descrittiva attraverso l’utilizzo del software SPSS, per verificare gli eventuali miglioramenti ottenuti a seguito dei due trattamenti utilizzati, in un campione di 20 soggetti suddivisi in due gruppi (EMDR o CBT). Risultati. Dai dati raccolti emerge una tendenza al miglioramento già dalla prima valutazione (dopo 12 sedute) in tutti i test proposti. L’andamento risulta pressoché similare tra i due gruppi confrontati. Il trattamento EMDR, però, sembra produrre un miglioramento più rapido e mantenuto nel tempo, come evidenziato dai follow-up effettuati.
Conclusione: dai risultati ottenuti si può affermare che i trattamenti risultano entrambi efficaci per la risoluzione del disturbo di panico, sebbene esistano delle differenze nelle due terapie sia a livello di evoluzione dei sintomi, sia di tempi. È quindi auspicabile che proseguano le ricerche in questo ambito.

Posted on

Speciale EMDR su “RIVISTA DI PSICHIATRIA"

ConfrontoSPECIALE EMDR SU “RIVISTA DI PSICHIATRIA marzo/aprile 2012

L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è un metodo psicoterapeutico breve ed innovativo poiché offre a molti pazienti una soluzione più rapida ai disturbi emotivi rispetto alle psicoterapie convenzionali. Si tratta di una metodologia psicologica per il trattamento dei problemi emotivi causati da esperienze di vita disturbanti come eventi traumatici, stress da combattimento, aggressioni, calamità naturali e traumi dell’infanzia.
Questo metodo viene anche impiegato per alleviare l’ansia da prestazioni e rafforzare la funzionalità delle persone sul lavoro, nello spettacolo e nello sport.
Durante l’EMDR il terapeuta lavora con il paziente per l’identificazione del problema oggetto della terapia. Utilizzando un protocollo strutturato il terapeuta guida il paziente nella descrizione dell’evento, aiutandolo a scegliere gli elementi disturbanti importanti. Il professionista aiuta l’elaborazione mediante movimenti guidati degli occhi o altre stimolazioni bilaterali degli emisferi cerebrali. Durante questa fase il paziente rivive diversi elementi del ricordo iniziale o di altri ricordi.

Posted on

Depressione e cancro: l’importanza di una terapia integrata

Sono sempre più gli studi che dimostrano la stretta connessione tra la qualità della vita di pazienti affetti da cancro e la depressione. Questo tema è trattato anche nel recente articolo di Serena Zoli pubblicato il 20/01/15 sul sito della Fondazione Umberto Veronesi e intitolato “Non solo il corpo. Va curata anche la psiche dei malati di tumore”.

Questo articolo in modo sintetico ma esaustivo mette in evidenza quanto la depressione sia diffusa tra i malati di tumore ma anche quanta poca attenzione venga data a questo aspetto psicologico nonostante molti studi dimostrino che questi pazienti, se trattati con psicoterapia e/o psicofarmaci, migliorano nettamente da un punto di vista psicologico e questo anche in presenza di una prognosi infausta.

12345...7