Speciale EMDR su “RIVISTA DI PSICHIATRIA"

ConfrontoSPECIALE EMDR SU “RIVISTA DI PSICHIATRIA marzo/aprile 2012

La nota e illustre pubblicazione scientifica “Rivista di psichiatria” dedica un intero supplemento all'EMDR in Psichiatria: 38 pagine per conoscere l'associazione ed approfondire pratica, ricerca e formazione sull'EMDR.
Con la sua task force di psicoterapeuti volontari, il metodo psicoterapeutico breve ed innovativo EMDR interviene in situazioni di emergenza in tutta Italia, collaborando con la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco e le Forze dell'Ordine Interviene in situazioni d'emergenza collaborando con la Protezione Civile, i igili del Fuoco e le Forze dell'Ordine. Molto attiva sul territorio nazionale con una task force di psicoterapeuti volontari, l’abbiamo vista all’opera in occasione del naufragio della Costa Concordia e del terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna, per aiutare i naufraghi e i terremotati.

Stiamo parlando della metodologia psicoterapeutica EMDR (Eye Movement Desensitization Reprocessing) praticata nel mondo da più di 120.000 terapeuti di matrice psicoterapeutica diversa, di cui 4500 in Italia. A tale approccio terapeutico, breve ed innovativo, all’avanguardia nella cura dei disturbi post-traumatici mediante movimenti guidati degli occhi o altre stimolazioni bilaterali degli emisferi cerebrali, il prestigioso periodico scientifico “Rivista di Psichiatria” (Il Pensiero Scientifico Editore) diretto da Massimo Biondi, dedica un intero supplemento di 38 pagine (Volume 47 N° 2 marzo/aprile 2012) curato dallo psichiatra Dott. Antonio Onofri, Vicepresidente EMDR Italia.

La “Rivista di Psichiatria” rappresenta uno dei più antichi fogli di approfondimento scientifico sui temi della Psichiatria del nostro Paese. Negli ultimi anni la Rivista si è avvalsa di contributi scientifici dei maggiori esperti italiani dell'area accademica pubblicando lavori di collaborazione tra centri di ricerca italiani e Università straniere. Particolare attenzione è stata inoltre posta nella presentazione di esperienze del cosiddetto "territorio", con la pubblicazione
di lavori provenienti da Servizi di Diagnosi e Cura ospedalieri, Centri di Salute Mentale, Day Hospital.
Nello specifico all'interno dell'inserto interamente dedicato all’EMDR troviamo capitoli che parlano di: EMDR ed elaborazione adattiva dell'informazione; sicoterapia come stimolazione dei processi psicologici autoriparativi; EMDR e terapia psicofarmacologica nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico; studio di valutazione dell'efficacia clinica e neurobiologica dell'EMDR in pazienti affetti da disturbo da stress post-traumatico; substrato neurobiologico della terapia con EMDR; EMDR e terapia cognitivo-comportamentale nel trattamento del disturbo di panico; disturbo borderline di personalità, trauma e EMDR; trauma, psicosi, disturbo da stress post-traumatico e l’utilizzo dell’EMDR pubblicato in inglese con un riassunto del capitolo tradotto in italiano.
I capitoli pubblicati sul supplemento “EMDR IN PSICHIATRIA” sono suddivisi in vari paragrafici che ne consentono una più facile consultazione anche da parte dei non addetti ai lavori: riassunto dei vari capitoli pubblicato anche in inglese, parole chiave, introduzione, obiettivi, studi precedenti, risultati e discussione, conclusioni, ampissima bibliografia internazionale.

Firmano studi universitari, ricerche e applicazioni pratiche mediche sperimentate su un determinato numero di pazienti, con la descrizione di metodi, strumenti e procedure, corredati da grafici e dati numerici:
Isabel Fernandez (Psicologo, Psicoterapeuta, Presidente EMDR Italia, Centro Ricerca e Studi in Psicotraumatologia, Milano)
Gabriella Giovannozzi (Psicologo, Psicoterapeuta, Supervisore EMDR)
Raffaele Arnone, Ada Orrico, Giuseppe D’Aquino e Walter Di Munzio (ASL Salerno 1 Nocera Inferiore - SA)
Letizia Bossini, Ilaria Casolaro, Claudia Caterini, Despina Koukouna e Andrea
Fagiolini (Dipartimento di Neuroscienze, Sezione di Psichiatria, Università di Siena)
Emiliano Santarnecchi (Dipartimento di Neuroscienze, Sezione di Neurologia, Università di Siena)
Marco Pagani (Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione, CNR, Roma) Giorgio Di
Lorenzo, Leonardo Monaco, Cinzia Niolu, Alberto Siracusano (Dipartimento di Neuroscienze, Università Tor Vergata, Roma)
Annarita Verardo (Psicologo, Psicoterapeuta, Responsabile Commissione Infanzia e Adolescenza per l’EMDR in Italia)
Giampaolo Nicolais (Dipartimento di Psicologia Evolutiva e dello Sviluppo, Sapienza università di Roma)
Elisa Faretta (Psicologa, Psicoterapeuta, Responsabile Centro Psicoterapia Integrata Immaginativa ad Espressione Corporea, Supervisore Consultant EMDR Italia)
Dolores Mosquera (Psicologo, Esperto in Disturbi della Personalità, Direttore Centro OGPSIC, Coruña, Spagna)
Anabel Gonzalez-Vazquez (Psichiatra e Criminologo, Coordinatore del Programma “Trauma e Dissociazione”, Complesso Ospedaliero Universitario, Coruña, Spagna)
Berber M. Van Der Vleugel (Mental Health Care Service GGZ Noord-Holland Noord, Alkmaar, The Netherlands)
David P.G. Van Den Berg (Parnassia Psychiatric Institute, Den Haag, The Netherlands)
Anton B.P. Staring (Altrech Psychiatric Institute, Utrecht, The Netherlands)

Il metodo EMDR
L'EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è un metodo psicoterapeutico breve ed innovativo poiché offre a molti pazienti una soluzione più rapida ai disturbi emotivi rispetto alle psicoterapie convenzionali. Si tratta di una metodologia psicologica per il trattamento dei problemi emotivi causati da esperienze di vita disturbanti come eventi traumatici, stress da combattimento, aggressioni, calamità naturali e traumi dell'infanzia.
Questo metodo viene anche impiegato per alleviare l'ansia da prestazioni e rafforzare la funzionalità delle persone sul lavoro, nello spettacolo e nello sport.
Nel 1987 la psicologa Francine Shapiro scoprì che i suoi movimenti oculari volontari riducevano l’intensità di pensieri negativi disturbanti. Iniziò quindi uno studio (Shapiro 1989) volto ad esaminare l’efficacia dell’EMDR nel trattamento di reduci del Vietnam traumatizzati e di vittime di aggressioni sessuali e scoprì che l’EMDR riduceva notevolmente i sintomi dei loro “disturbi da stress post-traumatico” (PTSD).
Durante l'EMDR il terapeuta lavora con il paziente per l'identificazione del problema oggetto della terapia. Utilizzando un protocollo strutturato il terapeuta guida il paziente nella descrizione dell'evento, aiutandolo a scegliere gli elementi disturbanti importanti. Il professionista aiuta l'elaborazione mediante movimenti guidati degli occhi o altre stimolazioni bilaterali degli emisferi cerebrali. Durante questa fase il paziente rivive diversi elementi del ricordo iniziale o di altri ricordi.
Al termine della seduta la maggior parte delle persone riferisce una notevole riduzione del livello di disturbo associato all'esperienza traumatica. Il trattamento con l'EMDR può durare da un minimo di poche sedute fino a un anno e più nei casi complessi. La ricerca scientifica ha stabilito che l’EMDR è efficace nel trattamento dello stress traumatico. I terapeuti però hanno riscontrato successi, grazie a questo metodo, anche per quanto riguarda le seguenti patologie: attacchi di panico, disturbi associativi, disturbi d'ansia, ansia da prestazione, lutto complicato, abusi sessuali e/o fisici.

L'Associazione EMDR in Italia, attiva dal 1999, è senza scopo di lucro, il suo principale obiettivo è di fissare, mantenere e promuovere i più elevati standard di integrità ed eccellenza e di integrità nella pratica, nella ricerca e nella formazione riguardanti l'EMDR. In Italia sono stati formati circa 4.500 psicoterapeuti (120.000 nel mondo) che operano sia in ambito pubblico (ASL e Aziende Ospedaliere) che nel privato e in associazioni che affrontano problematiche legate ad esperienze traumatiche. L'EMDR Italia fa parte della EMDR Europe e dell'internazionale EMDRIA (EMDR International Association). E’ molto attiva sul territorio con una task force di psicoterapeuti volontari che intervengono in situazioni d'emergenza su tutto il territorio nazionale collaborando con la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco e le Forze dell'Ordine.
Tra gli interventi più recenti citiamo: naufragio Costa Concordia a favore dei naufraghi; terremoto Emilia Romagna a favore dei terremotati.

EMDR Italia
Via Paganini, 50
20030 Bovisio Masciago (MI)
Tel./fax: 0362-558879
segreteria@emdritalia.it
www.emdritalia.it