Antologia del concorso di poesia “il gran me e il piccolo me”

Urla SilenzioseAntologia contenente tutti gli elaborati del concorso di poesia “il gran me e il piccolo me”, patrocinato dal Centro Studi PIIEC e SIMP sez. Porta Venezia di Milano. Prefazione di Tiziana Agazzi:

L’arte, in tutte le sue espressioni, ha uno straordinario comune denominatore, che non conosce barriere, ostacoli, è accessibile a tutti, non ha prezzo…: CI EMOZIONA.

Così come disse Maria Fux[1] “la diversità non è geografica, la diversità è nella gente. Non siamo tutti uguali, ma tutti abbiamo il cuore nello stesso posto … così pure la pancia..…I limiti dell'altro permettono di conoscere anche i nostri. I1 sordo non sente ma vede le nuvole che si muovono, il cieco non vede ma sente se io canto "ti voglio bene assai". Tutti siamo limitati, a volte crediamo di sentire e non sentiamo, di vedere e non vediamo. L'accettazione della diversità e del limite aiuta a usare la creatività”.

“ L’inconscio si esprime per immagini” usava dire Carl Gustav Jung.

La poesia è immagine sonora. Ritrovare, esprimere queste immagini e presentarle nella loro vitalità, forza, delicatezza, è ciò che propongono gli artisti di questa antologia nelle loro poesie, promuovendo l’integrazione e l’unione tra il Grande e il Piccolo, tra l’Uno e il Tutto.

Ognuna delle poesie che compongono questa antologia è un grande dono attraverso il quale si annullano le barriere tra noi e l’altro e grazie al quale ci fermiamo, ci concediamo un tempo, ci sintonizziamo con “il cuore, con la pancia” di chi scrive, emozionandoci reciprocamente.

E’ quindi un onore e un grande piacere poter condividere e promuovere, a nome del Centro Studi PIIEC e SIMP sez. Porta Venezia di Milano, organizzazioni che da anni hanno come scopo principale il potenziamento delle risorse personali e il raggiungimento del Ben Essere, questa straordinaria iniziativa che contribuisce a valorizzare le capacità espressive degli esseri umani nel rispetto delle loro diversità.

Tiziana Agazzi

Psicologa Psicoterapeuta

Coordinatrice Centro Studi P.I.I.E.C. (Psicoterapia Integrata Immaginativa ad Espressione Corporea), Centro di Psicoterapia EMDR, Milano.

[1] coreografa e danzaterapeuta argentina di grande esperienza artistica e pedagogica, svolge da quaranta anni il lavoro di formazione alla danzaterapia in vari paesi dell’America e dell’Europa, nei quali è ampiamente praticato il suo metodo per il recupero psicofisico attraverso il movimento creativo in diverse situazioni di handicap.