“Ho vinto la paura di volare”, rivista FOCUS, gennaio 2016 di M. Consoli, intervista a T. Agazzi

La paura blocca completamente il sistema cognitivo, comportamentale ed emozionale e le persone che soffrono della fobia di volare vedono spesso negata la possibilità di intraprendere anche viaggi di lavoro e di piacere. Ma come è possibile superare questo disturbo?
Di questo argomento ha riservato uno spazio specifico la rivista Focus di gennaio 2016 con un articolo dal titolo “ Ho vinto la paura di volare” del giornalista Marco Consoli”, che descrive la sua esperienza personale e di come sia riuscito a superare la fobia del volo, grazie alla psicoterapia Emdr. Nell'articolo molto dettagliato ed esauriente, scritto dal giornalista, Tiziana Agazzi, psicoterapeuta e coordinatrice del Centro studi PIIEC, illustra e spiega in modo preciso alcuni aspetti metodologici dell’approccio EMDR e di come si possa gestire efficacemente questo tipo di problema.
Racconta il giornalista M. Consoli “Chi come il sottoscritto ha avuto il terrore di volare sa che conoscere i numeri non è sufficiente. Per questo, alla ricerca di una soluzione, ho deciso di sperimentare la terapia EMDR (http://emdr.it/)”
“Quando il trauma si verifica”, spiega Agazzi “nella maggioranza dei casi il cervello è in grado di elaborare ed integrare l’evento nella memoria, ma quando ciò non accade il ricordo genera un’alterazione emotiva che supera la soglia di tolleranza”. In altri termini è quell’angoscia che rende il viaggio tremendo, a cui può seguire l’attacco di panico in volo o può impedire di partire.
Con il metodo EMDR, attraverso il potenziamento delle risorse,l’incremento degli strumenti di coping, la rielaborazione dei traumi pregressi e il rafforzamento della vision futura del volo che ci si accinge ad affrontare, la persona può ritornare a “prendere il volo..”.