SAGE Publications - Clinical Case Studies - EMDR

GLI AUTORI
Elisa Faretta
Psicoterapeuta – Istituto Italiano di Ipnosi clinica e Psicoterapia H. Bernheim
Isabel Fernandez
Psicoterapeuta – EMDR Europe Approved Trainer, Associazione Italiana di Terapia Cognitivo Comportamentale

Clinical Case StudiesUso dell’EMDR nel trattamento del Disturbo da Attacchi di panico con Agorafobia

Applicazione pratica dell’EMDR nel DAP
Come già menzionato l’impiego di questo metodo permette di agire sia nella ricostruzione degli elementi che hanno favorito la formazione della sintomatologia tipica degli attacchi di panico, sia di facilitare la rielaborazione di “quel trauma” o di quella serie di traumi subiti che, seppur apparentemente dimenticati, rimangono immagazzinati nella memoria in modo disfunzionale e che possono contribuire allo sviluppo del disturbo da panico. In questo senso l’EMDR viene inserito all’interno di un programma terapeutico adeguato ad ogni singolo paziente.

L’elaborazione con l’EMDR permette di rivivere il ricordo delle situazioni traumatiche o intensamente stressanti nella situazione di sicurezza propria del contesto terapeutico adottato.
Sulla base dell’esperienza clinica si è riscontrato che l’integrazione dell’EMDR nel modello permette da un lato una comprensione cognitiva degli schemi del funzionamento e mantenimento del panico e dall’altro di desensibilizzare e decondizionare il soggetto nei confronti degli eventi o situazioni temute, rielaborando i momenti traumatici. Ciò contribuisce a svelare condizioni psicoaffettive significative che costituiscono nodi a livello psicologico, con conseguente possibile comprensione cognitiva del disturbo e relativo adattamento comportamentale.